Acquistare o vendere una casa proveniente da una donazione può comportare dei rischi. Puoi evitarli con l’assicurazione per compravendita con donazione.

Assicurazione per compravendita con donazione: cosa devi sapere

Acquistare un immobile che proviene da una donazione può farti trovare in una situazione indesiderata e pericolosa: i legittimari, entro i dieci anni successivi al decesso del donante e all’apertura della sua successione, possono esercitare quella che viene chiamata l’azione di riduzione, con lo scopo di far valere i propri diritti ereditari.

Oppure, nel caso in cui non siano riusciti a soddisfare i loro diritti ereditari attraverso la riduzione, per ottenere la restituzione del bene o il suo controvalore, possono esercitare, verso di te che sei il terzo acquirente, nei venti anni successivi alla donazione, fino a quando il donante è ancora in vita, quella che viene chiamata l’azione di restituzione.

I legittimari possono impugnare e rendere nulla una donazione, poiché, per legge, hanno diritto a una quota di eredità, e quindi possono rientrare in possesso dell’immobile oggetto di donazione o possono ottenere il controvalore monetario. Il terzo acquirente, così come recita l’articolo 563 del Codice Civile, può liberarsi dall’obbligo di restituire in natura le cose donate pagando l’equivalente in denaro.

Un’assicurazione per compravendita con donazione è la migliore soluzione, non solo per garantire la commercialità dell’immobile, ma anche per la sicurezza della compravendita stessa.

Questo ti tutela e ti permette di evitare situazioni spiacevoli, soprattutto se, nel frattempo, hai anche deciso di ristrutturare la tua nuova casa e di riqualificarla per approfittare delle agevolazioni fiscali sugli interventi di risparmio energetico, grazie all’Ecobonus 2019.

IL PROGETTO DI RIFORMA DEL CONSIGLIO NAZIONALE NOTARIATO

Assicurazione per compravendita con donazione cosa devi sapere

Il Consiglio Nazionale Notariato sta lavorando al progetto di riforma del diritto delle successioni, al fine di avere non solo procedure più sicure per le donazioni di beni immobili, ma anche per consentire di superare le difficoltà di negoziazione degli immobili provenienti da donazioni.

Il progetto di riforma punta alla revisione della qualificazione legittima (la legittima intesa come diritto di credito a una parte del valore del patrimonio ereditario), e potrebbe permettere, in tal modo, al legittimario, di essere soddisfatto con qualsiasi bene, anche non ereditario.

I VANTAGGI DELL’ASSICURAZIONE PER COMPRAVENDITA CON DONAZIONE

Ecco i vantaggi dell’assicurazione per compravendita con donazione

In base al tipo di polizza assicurativa che si stipula, ecco quali potrebbero essere i vantaggi per te che puoi essere uno dei beneficiari dell’assicurazione per compravendita con donazione:

avere la garanzia di proteggere i tuoi interessi economici in caso di compravendita (acquisto o vendita), locazione o richiesta di finanziamento per l’acquisto di un immobile proveniente da donazione. Il beneficiario della polizza, che sia l’acquirente (tu) o la banca, viene così tutelato anche a distanza di decenni dal momento della sottoscrizione del contratto, rimanendo indenne dall’eventuale danno economico che potrebbe avere nel caso in cui i terzi legittimari riuscissero ad acquisire un diritto sull’immobile proveniente da donazione, a seguito di esito favorevole della loro azione di restituzione;

il pagamento di un indennizzo nel caso in cui l’immobile proveniente da donazione diventi oggetto di una controversia legale da parte dei legittimari che vogliono rientrare in possesso del bene donato oppure ottenerne il controvalore monetario. L’indennizzo corrisponde:

al valore del bene immobile al momento della richiesta del risarcimento, nel caso in cui tu dovessi restituire la casa;

alla somma di denaro che dovresti dare ai legittimari come alternativa alla restituzione dell’immobile;

al mancato guadagno e/o alle spese sostenute, e quindi ai danni liquidati che dovrai eventualmente pagare, al termine del giudizio definitivo, al conduttore, a cui hai affittato la casa proveniente da donazione, e che si trova costretto a liberarla in seguito all’azione di restituzione dei terzi legittimari.

ASSICURAZIONE PER COMPRAVENDITA CON DONAZIONE: CHI TUTELA E CHI PUÒ SOTTOSCRIVERLA

L’assicurazione per compravendita con donazione tutela:

l’acquirente di un immobile proveniente da una donazione;

l’istituto di credito che finanzia l’acquisto o la ristrutturazione di un immobile proveniente da una donazione.

 Chi può sottoscrivere l’assicurazione per compravendita con donazione

Chi può sottoscrivere l’assicurazione per compravendita con donazione? Può sottoscriverla:

il donante;

il donatario;

il terzo acquirente;

l’istituto di credito.

Chiunque abbia interesse a proteggere il valore economico della transazione può, quindi, pensare di stipulare un’assicurazione per compravendita con donazione, dal donante al donatario, dal terzo acquirente all’eventuale istituto di credito che finanzia la compravendita della casa.

L’assicurazione puoi richiederla non solo nel caso di compravendita con donazione, ma anche nell’eventualità in cui tu faccia richiesta di finanziamento per la ristrutturazione o per la surroga di un immobile proveniente da donazione. Questa specifica polizza è fondamentale per la banca, a cui evidentemente non basta l’ipoteca sull’immobile proveniente da una donazione per procedere.